Politica e Paese Italia

Le nostre priorità

Pur mantenendo sani i conti pubblici, possiamo connotare le scelte europee verso obiettivi di investimento e di uno sviluppo economico, sostenibile dal punto di vista sociale e ambientale.

Sono tre le linee direttrici della proposta popolare: la comunità, il lavoro e le regole.

Community Act

Vogliamo rilanciare la comunità, secondo logiche solidali e inclusive. Proponiamo dunque alcune iniziative per la famiglia (nomina responsabile nel Governo con delega specifica, un fisco amico della famiglia), per l’inclusione sociale (partendo dal reddito di sostegno per la riqualificazione professionale per arrivare alla stabilizzazione del 5 per mille), favorendo il sostegno all’economia civile e al terzo settore, promuovendo l’occupabilità con percorsi di formazione, riformando la legge sulla cittadinanza.

Il lavoro

Rilanciare il lavoro, semplificando la burocrazia, riformando la giustizia civile, introducendo strumenti per la finanza d’impresa: occorre sostenere il Made in Italy, il tessuto produttivo delle Piccole e Medie Imprese, introducendo una nuova fiscalità per il lavoro (con il graduale passaggio dalla tassazione dei redditi a quella dei capitali). Abbattere il cuneo fiscale sul lavoro può rilanciare l’occupazione e la competitività. Infine, sostenere l’innovazione e la qualificazione professionale, contrastare l’evasione fiscale.

Le regole

Per cambiare il Paese occorre anche riformare le regole. Superare il bicameralismo perfetto, ridurre il numero dei parlamentari, migliorare la ripartizione delle competenze tra livelli dello Stato, cambiare la legge elettorale, assicurare un nuovo rapporto tra cittadini e amministrazione, a partire dal pubblico impiego e dal fisco… Ma questi passaggi è necessario farli tenendo conto della ricaduta che le riforme avranno sulla partecipazione democratica, la trasparenza, la vita concreta dei cittadini, a partire da quelli più in difficoltà. In altri termini, è oggi necessario metter mano ad un riformismo sociale, capace di produrre slancio per la crescita e insieme coesione sociale.



Ritorna in cima alla pagina