Famiglia

Occorre sostenere la famiglia, a partire dal suo autonomo protagonismo. La tradizionale forza della famiglia assume, in questa fase ormai avanzata della crisi economica, una ulteriore rilevanza. È necessario un fisco che sia amico della famiglia, cercando di iniettare progressività di contribuzione anche in ordine al numero dei componenti del nucleo familiare.

Si potrebbe gradualmente andare verso un regime di quoziente familiare, che tenda conto appunto delle persone a carico. Appare urgente rivedere la soglia di reddito che definisce un figlio fiscalmente a carico, ferma da troppi anni (1986) al valore di € 2.841,00.

È necessario innalzare immediatamente tale soglia almeno a quella di povertà relativa stabilità dall’ISTAT (circa € 594/mm/pp nel 2012). Infine il rapporto tra prestazioni dell’Inps per gli assegni familiari e ammontare del PIL è passato dal 15,03% nel 1975 al 3% del 1994. Nel 2012, tale rapporto è sceso allo 0,3% del PIL. Occorre invertire il trend.



Ritorna in cima alla pagina